Deformazioni teoriche 1. Dieci regole per molti cattolici (ovvero: le basi ideologiche dell’Opus Dei)

escriva

     Bando all’elementare divulgazione di cosa sia l’Opus Dei (basti evidenziare la sua natura di istituzione cattolica non territoriale ma personale e quindi di più ampia diffusione). Bando alle frasi fatte e alla vulgata, e bando anche alla sottolineatura degli scandali che hanno avuto luogo in quell’ambiente (la saggistica di settore è assai vasta e di buona qualità: http://it.wikipedia.org/wiki/Opus_Dei#Bibliografia). Facciamo finta di non saperne nulla e limitiamoci a leggere 10 dei 999 aforismi pensati, scritti e pubblicati nel 1934 da Josemaría Escrivá de Balaguer (fondatore dell’istituzione e ora già santo), e indirizzati anzitutto ai membri dell’Opus Dei in veste di regole di vita. Ognuno potrà farsi un’idea.

46 Non credi che l’uguaglianza, così come la intendono, sia sinonimo d’ingiustizia? 

175 è così bello essere vittima! 

190 Un’anima che aveva un superiore iracondo e grossolano il Signore faceva dire: Ti ringrazio, Dio mio, per questo tesoro veramente divino, perché quando mai ne troverò un altro che a ogni gentilezza mi risponda con un paio di calci? 

194 Ora ti dirò quali sono i tesori dell’uomo sulla terra, affinché non li trascuri: fame, sete, caldo, freddo, dolore, disonore, povertà, solitudine, tradimento, calunnia, carcere 

207 Sii grato, come di un favore specialissimo, per quel santo aborrimento che senti di te stesso 

311 La guerra è stata per noi (…) alla fine dovremo amarla, come il religioso deve amare le sue discipline 

592 Non dimenticare che sei… il bidone della spazzatura (…). Umìliati: non sai che sei il secchio dei rifiuti? 

593 Se ti vedi come sei, deve sembrarti logico che ti disprezzino 

742 Mi pare impossibile che non ti scuotano quei quadri di Valdés Leal con tanti egregi cavalieri di Calatrava – in viva putredine 

899 (…) Ebbene: hai visto com’è facile ingannare i piccini? – Non vogliono prendere la medicina amara, però…, su! – si dice loro – questo cucchiaino, per papà; quest’altro per la nonnina… E così via, fino a che non abbiano ingerito tutta la dose. Tu fa’ lo stesso: un quarto d’ora di cilicio per le anime del purgatorio; altri cinque minuti per i tuoi genitori; altri cinque minuti per i tuoi genitori; altri cinque per i tuoi fratelli d’apostolato… Fino a raggiungere il tempo prefissato dall’orario. La tua mortificazione, fatta in questo modo, quanto vale!

 Da Josemarìa Escrivà, Cammino. 999 massime per una vita cristiana, Milano, 1985

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: